Home Narrativa Contemporanea Recensione Il prigioniero del Cielo

    Recensione Il prigioniero del Cielo

    199
    0
    Recensione Il prigioniero del Cielo

    Recensione Il prigioniero del Cielo

    Chi è Carlos Ruiz Zafón?

    Recensione Il prigioniero del Cielo
    Carlos Ruiz Zafón

    Autore di successo mondiale, ha vissuto a partire dal  1993 a Los Angeles, dov’era impegnato nell’attività di sceneggiatore. Ha collaborato regolarmente con le pagine culturali di El País e La Vanguardia. Tradotte in oltre quaranta lingue, le sue opere hanno conquistato milioni di lettori e numerosi premi nei cinque continenti.

    Ha iniziato la sua carriera nel 1993 con una serie di libri per bambini e ragazzi, tra cui Il principe della nebbia, prendendo spunto dal suo lavoro come insegnante d’asilo.

    Nel 2001 esordisce nella narrativa per adulti con il suo quinto romanzo, L’ombra del vento (Planeta, 2001), che, uscito in sordina in Spagna, ha conquistato col passaparola il vertice delle classifiche letterarie europee, diventando un vero e proprio fenomeno letterario: 8 milioni di copie vendute nel mondo (un milione e mezzo solo in Italia), acclamato come una delle grandi rivelazioni letterarie degli ultimi anni. Libro che è stato tradotto in più di 36 lingue, ottenendo numerosi premi internazionali, tra cui Premio Barry per il miglior romanzo d’esordio nel 2005.

    Il 17 aprile 2008 esce per Planeta il secondo romanzo El juego del ángel. La tiratura iniziale di questo libro è la più alta per una prima edizione in Spagna. Il 25 ottobre 2008 esce per Arnoldo Mondadori Editore la traduzione italiana del romanzo, Il gioco dell’angelo, mentre nel maggio del 2009 esce in Italia Marina.

    Il 7 maggio 2010 esce, sempre per la Arnoldo Mondadori Editore, per la prima volta nelle librerie italiane Il palazzo della mezzanotte, uscito in lingua spagnola nel 1994 con il nome di El palacio de la medianoche. La successiva opera, Il prigioniero del cielo (El prisionero del cielo, Planeta), è del 17 novembre 2011.

    Il 22 novembre 2016 Mondadori pubblica Il labirinto degli spiriti (El laberinto de los espiritus), quarto libro della tetralogia dedicata al Cimitero dei libri dimenticati.

    Muore a Los Angeles il 19 giugno 2020 all’età di 55 anni, in seguito ad un cancro al colon contro cui combatteva dal 2018.

    Fonte: Wikipedia

    Qual è la trama del libro Il prigioniero del Cielo?

    Barcellona, 1957. Daniel Sempere dirige la libreria di famiglia assieme al padre e al fedele Fermín. Una mattina uno sconosciuto compra un’edizione di pregio del “Conte di Montecristo” e chiede che la si consegni subito a Fermín, con una dedica inquietante. Si aprono così le porte di un passato maledetto e antichi fantasmi tornano a sconvolgere il presente…

    Di cosa parla il libro Il prigioniero del Cielo?

    In questa avventura surreale e sublime, Carlos Ruiz Zafón, autore del successo mondiale “L’Ombra del vento”, ci racconta la storia di Daniel Sempere.

    Daniel è un uomo sposato e titolare della libreria di famiglia situata a Barcellona, una città che ha ancora molto da mostrare e raccontare. La narrazione è ambientata nell’immediata prima metà degli anni ’50, un periodo in cui Barcellona cerca di risollevarsi dalle profonde ferite della recente guerra.

    Daniel gestisce la libreria insieme con il padre provato dall’età e dai malanni e con l’amico Fermin, il quale ha un passato oscuro e tragico che viene alla luce quando un misterioso cliente chiede di acquistare una copia del libro “Il conte di Monte Cristo” a un prezzo notevolmente superiore a quello di vendita.

    Dopo aver acquistato il libro, il cliente scrive una dedica per Fermin Romero de Torres, che dice “Per Fermin Romero de Torres, che è riemerso tra i morti e ha la chiave del futuro”, chiedendo a Daniel di consegnarla.

    Questi eventi spingono Daniel e Fermin a scoprire chi sia il sinistro cliente e per quale motivo abbia pagato di più per il libro. Quali misteri si celino in questo enigmatico “regalo”?

    Fermin rivela a Daniel alcune vicende oscure del proprio passato, in cui è stato protagonista e implicato in tragiche vicende, spiegando di aver taciuto per evitare sofferenze alla famiglia Sempere.

    La storia diventa molto intrigante quando è rivelato che Fermin è stato prigioniero durante la Guerra Civile, presso il castello Montjuïc.  Riuscì a fuggire grazie all’aiuto di un certo Martin, un uomo abbastanza vicino a Isabella Sempere, la madre di Daniel.

    Le indagini mostrano le tristi verità sulla morte prematura della madre di Daniel, e rivelano i sinistri e malvagi patti che legavano David Martin, il narratore de “Il Gioco dell’angelo”, al carcere del castello di Montjuïc e al direttore, Mauricio Valls, un uomo particolarmente vile e senza scrupoli.

    La trama è piena di colpi di scena e di verità amare che angustiano gli animi dei protagonisti. Zafòn ci mostra i lati più oscuri dell’animo umano, che spesso si chiudono ermeticamente per nascondere verità scomode e sinistre.

    La città di Barcellona è descritta come ferita e claudicante, in sfumature di grigio, e si respira la polvere delle macerie e si odono le urla della gente che cerca di rialzarsi.

    Zafon dimostra ancora una volta la sua straordinaria abilità di scrittore di talento. “Il Prigioniero del Cielo” fa parte della collana “Il cimitero dei libri dimenticati”. È un altro capolavoro al pari de “L’Ombra del vento”. Molti enigmi di questa collana saranno chiariti e svelati in questa avventura!

    Acquista il libro su → amazon

    Marco Schifilliti

    Leggi anche la nostra recensione del libro dello stesso autore “L’ombra del vento”

    Guarda il book trailer

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here