Home Gialli Thriller Recensione Il Marchio del Diavolo

    Recensione Il Marchio del Diavolo

    179
    0
    Recensione Il Marchio del Diavolo

    Recensione Il Marchio del Diavolo

    Chi è Glenn Cooper?

    Recensione Il Marchio del Diavolo
    Glenn Cooper e Marco Schifilliti

    Glenn Cooper è cresciuto a White Plains, un piccolo centro alla periferia di New York. Dopo essersi diplomato presso la White Plains High School, si è iscritto alla Harvard University, dove nel 1974 si è laureato Magna Cum Laude in Archeologia. Successivamente, si è iscritto alla Tufts University School of Medicine, dove ha ottenuto la sua laurea in Medicina nel 1978.

    Cooper è stato al servizio del Khao-I-Dang Refugee Camp in Thailandia come medico di emergenza, posizione sponsorizzata dalla International Rescue Committee e presso l’Hôpital Albert Schweitzer ad Haiti. Ha anche lavorato per lo US Public Health Service con sede a Lowell, Massachusetts.

    Lo stile di Cooper viene spesso elogiato e messo a confronto con quello di Dan Brown. Luca Crovi è citato su Il Giornale per aver detto: “Glenn Cooper conferma ancora una volta di aver battuto Dan Brown” dopo l’uscita, nel 2013, del suo ultimissimo libro, Il calice della vita. Nonostante i libri di Cooper condividano simili elementi dei romanzi di Dan Brown, è spesso affermato che “Cooper abbia un dialogo migliore, un migliore sviluppo dei personaggi ed una trama molto più ricercata”.

    Negli ultimi anni Cooper è divenuto famoso per essere uno degli scrittori più amichevoli con i suoi fan. Nonostante viva negli Stati Uniti e scriva sette giorni su sette per più di dieci mesi all’anno, è noto che risponda personalmente ai suoi messaggi di Facebook e Twitter, delle volte addirittura dopo pochi minuti. Cooper viene in Italia solo per cinque/dieci giorni all’anno, per promuovere i suoi libri e per varie interviste. Tuttavia, ogni volta si ostina a spendere dalle dodici alle quattordici ore al giorno ad incontrare il maggior numero di fan possibile. È inoltre famoso per raggiungere i suoi fan che si trovano nell’area di Boston pur di incontrarli in qualche modo.

    Fonte: Wikipedia

    Qual è la trama del libro Il Marchio del Diavolo?

    Roma, 1139. Inquieto, un uomo alza gli occhi alla volta celeste. Seguendo le indicazioni dei suoi predecessori, è arrivato nella Città Eterna per assistere all’eclissi che mostrerà un allineamento astrale unico. All’ora stabilita, la luna a poco a poco si dissolve nell’oscurità, rivelando 112 stelle. È il segno che l’uomo aspettava: ancora 112 papi, poi, sulle rovine della Chiesa, sorgerà un nuovo mondo. Roma, 2000. Incredula, una giovane archeologa fissa il cielo.

    Poche ore prima, il Vaticano le ha ordinato d’interrompere gli scavi nelle catacombe di San Callisto, mettendo così fine alla sua carriera accademica. E adesso lei giace sull’asfalto, in una pozza di sangue. Tuttavia, nell’istante in cui l’aggressore le ha conficcato il pugnale nel petto, Elisabetta ha notato un dettaglio agghiacciante. Un dettaglio impossibile da dimenticare. Roma, oggi. Sconcertata, una suora studia i simboli astrologici tracciati sul muro. Ma quello non è il solo enigma custodito dall’antico colombario di San Callisto.

    Intorno a lei, infatti, ci sono decine di scheletri caratterizzati da un’anomalia inquietante: la stessa anomalia del sicario che, anni prima, aveva cercato di ucciderla. Decisa a far luce sul mistero, suor Elisabetta entra in possesso di un rarissimo esemplare del Dottor Faust di Marlowe e intuisce che quei versi sono il codice per svelare il cerchio diabolico che lega passato, presente e futuro. Perché il papa è morto, il conclave è alle porte e la profezia sta per compiersi…

    Di cosa parla il libro Il Marchio del Diavolo?

    Il Marchio del Diavolo è un suggestivo romanzo di Glenn Cooper. Si tratta di un autore dal talento e dalle capacità difficilmente eguagliabili.

    Ho avuto l’immensa fortuna di conoscerlo personalmente. Si tratta di un uomo umile, assetato di conoscenza, soprattutto per quanto riguarda il metafisico e il misticismo.

    La storia nel Marchio del Diavolo si svolge tra passato e presente. La narrazione cronologica è studiata per rendere ogni collegamento temporale conseguenziale alle vicende del presente. Siamo trasportati nella moderna Roma e nella passata epoca di Nerone e della Regina Elisabetta I.

    L’archè e il fulcro della storia è la profezia di Malachia risalente al 1139. Questa profezia predice che a partire dall’anno 1139 seguiranno 112 Papi e dopo inizierà il crollo della Chiesa.

    Nel presente, a Roma, muore il Papa e di conseguenza si rende necessario il conclave per l’elezione del nuovo pontefice. Secondo la profezia di Malachia, il defunto Papa era il penultimo prima del crollo della Chiesa cattolica.

    Contestualmente, nelle Catacombe di San Callisto, viene scoperto un colombario con una angusta e spigolosa scoperta. Vengono alla luce scheletri con un’anomalia anatomica inconsueta, una coda.

    Il Vaticano, sia per il delicato momento di lutto e di elezione del nuovo pontefice, sia per nascondere la strana anomalia degli scheletri, decide di mettere tutto a tacere e di incaricare una persona di fiducia che si occupi di questi scheletri.

    Il Vaticano incarica Suor Elisabetta, ex archeologa con esperienza pregressa del sito di San Callisto. Suor Elisabetta ha preso i voti dopo un grave lutto che ha segnato per sempre il suo animo.

    Il fidanzato di Elisabetta venne ucciso da un aggressore con una strana e assurda peculiarità: sembrava avesse la coda, la stessa coda che Suor Elisabetta vede negli scheletri di San Callisto.

    A questo punto, Suor Elisabetta inizia ad indagare con ardente brama su questi strani esseri con la coda.

    Ben presto scoprirà che si tratta di Lemuri, creature che sin dalla notte dei tempi sono in lotta contro la Chiesa cattolica. Il credo dei Lemuri è il dominio, il potere, perseguitando la via del male.

    Suor Elisabetta scoprirà con grande stupore che personaggi noti alla storia, come Balbillo, Nerone, Malachia, Marlowe, Francis Walsinghm, Robert Cecil e Jhon Dee, furono Lemuri che lottarono ferocemente contro la Chiesa.

    Nel presente, a Roma, muore il Papa e di conseguenza diventa necessario il conclave per l’elezione del nuovo pontefice. Secondo la profezia di Malachia, il defunto Papa era il penultimo, prima del crollo della Chiesa cattolica.

    Contestualmente, nelle Catacombe di San Callisto viene scoperto un colombario con una angusta e spigolosa scoperta. Vengono alla luce scheletri con un’insolita anomalia anatomica: una coda.

    Il Vaticano, sia per il delicato momento di lutto e di elezione del nuovo pontefice, sia per nascondere la strana anomalia degli scheletri, decide di tacere sull’accaduto e di incaricare una persona di fiducia che si occupi di questi scheletri.

    Il Vaticano incarica Suor Elisabetta, ex archeologa con esperienza pregressa sul sito di San Callisto. Suor Elisabetta ha preso i voti dopo un grave lutto che ha segnato per sempre il suo animo.

    Il fidanzato di Elisabetta venne ucciso da un aggressore con una strana ed assurda peculiarità: sembrava avere la coda… la stessa coda che Suor Elisabetta vede negli scheletri di San Callisto…

    A questo punto, Suor Elisabetta inizia a indagare con grande curiosità su questi strani esseri con la coda.

    Ben presto scoprirà che si tratta di Lemuri, creature che da sempre combattono contro la Chiesa cattolica. Il credo dei Lemuri è il dominio, il potere… perseguendo la via del male.

    Suor Elisabetta scoprirà con grande stupore che personaggi noti alla storia, come Balbillo, Nerone, Malachia, Marlowe, Francis Walsinghm, Robert Cecil, Jhon Dee, furono Lemuri che combatterono ferocemente contro la Chiesa.

    Adesso che la profezia di Malachia sta per avverarsi, l’unica persona in grado di salvare la Chiesa cattolica è Suor Elisabetta. Tuttavia, per farlo, dovrà affrontare non pochi ostacoli ed enigmi, uno dei quali è la chiave per la salvezza, cifrata nell’antico libro “Il Dottor Faust” di Marlowe…

    Non svelerò altro, ma posso garantire che queste sono soltanto briciole.

    La narrazione avanza piacevolmente e con grande curiosità. Si fa fatica a staccarsi dalla lettura. Inoltre, è evidente il serio e approfondito lavoro di ricerca dell’autore, che utilizza salti e intrecci temporali di alto livello, simili a quelli di Marco Buticchi.

    Acquista il libro su → amazon

    Marco Schifilliti

    Continua a leggere le nostre recensioni

    Guarda il book trailer

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here