Home Biografico Recensione Casi Umani

    Recensione Casi Umani

    Uomini che servivano a dimenticare, ma che hanno peggiorato le cose

    251
    0
    Recensione Casi Umani

    Recensione Casi Umani

    Chi è Selvaggia Lucarelli?

    Recensione Casi Umani
    Selvaggia Lucarelli

    Selvaggia Lucarelli (Civitavecchia, 30 luglio 1974) è una giornalista, opinionista, blogger, scrittrice, conduttrice radiofonica, commediografa e attrice teatrale italiana. Dopo aver esordito a cavallo tra gli anni novanta e duemila come attrice teatrale al fianco di attori comici come Antonio Giuliani e Max Giusti, è divenuta nota al grande pubblico nel 2002 grazie al suo blog “Stanza Selvaggia”.

    Conduttrice anche di programmi radiofonici (conduce un programma mattutino su Radio Capital), ha pubblicato cinque libri; dal 2003 collabora con alcuni quotidiani italiani:ha scritto su Il Fatto Quotidiano dal 2015 al 2021. Dal 2021 è una firma di Domani, il quotidiano diretto da Stefano Feltri.

    Fonte: Wikipedia

    Qual è la trama del libro Casi Umani?

    “L’inizio di tutto è il disgraziato giorno in cui il mio fidanzato dell’epoca mi lasciò. Non ero preparata, non ritenevo contemplabile il fatto di poter essere mollata, l’ipotesi non mi era stata annunciata in alcun modo e, soprattutto, era profondamente ingiusto. Non si lascia una donna perché è gelosa anche della tua segretaria lesbica sessantaduenne, o perché ogni volta che devi partire per lavoro ti mette su il muso come se avesse scoperto un tuo passato di militanza in Casa Pound.”

    Cosa succede quando finisce un amore? La delusione, la tristezza, il dolore, certo. Ma poi, dopo i primi giorni, anche l’inesorabile scivolare verso una serie di incontri surreali e di relazioni-lampo con personaggi a cui, a distanza di anni, non si concederebbe neppure il tempo di un caffè ma che, per irripetibili congiunzioni astrali, si sono trovati a rivestire il ruolo di traghettatori.

    Con effetti tragicomici. Personaggi che “potrebbero sembrare frutto di fantasia, di un mojito di troppo o di una sfiga siderale e che invece, ahimè, sono comuni e realmente esistiti”. Da Mister Foglio Excel, di una taccagneria mitologica, a Mister Ho una cosa per te, cleptomane compulsivo, fino al vincitore assoluto, Mister Il piacere è soggettivo, voyeurista seriale. Una galleria di uomini che, prima ancora di poter essere definiti ex, sono evidenti, cristallini Casi Umani. E che Selvaggia Lucarelli racconta con spietata (auto) ironia, con il sollievo e la benevolenza della sopravvissuta.

    Di cosa parla il libro Casi Umani?

    Definirei Selvaggia Lucarelli come una donna che indossa contemporaneamente guanti da pugile e tacchi 12 con grande disinvoltura.

    I capitoli del libro sono una carrellata di personaggi maschili che hanno tentato un approccio con la famosa opinionista, o con i quali lei stessa ha tentato di avviare una relazione, un flirt o un feeling. Il risultato è stato un disastro!

    Fortunatamente, la Lucarelli schiva la maggior parte delle volte i colpi bassi di questi individui, che rappresentano quelli che ogni donna single rischia di incontrare. Non solo Selvaggia li schiva, ma li mette KO quando, dopo il teatrino del corteggiamento iniziale, deve combattere sul ring della dignità contro il Tirchio, il Vampiro Energetico, il Gay Latente, il Pervertito, e così via.

    La sua ironia risolleva gli animi perché ogni ragazza, donna, cougar si sente complice e giustiziera insieme all’autrice, che fa gettare la spugna a questi quaquaraqua, omuncoli. Anzi, fa peggio… la spugna li fa passare sulla coscienza!

    Inoltre, non rinnega la propria fragilità, né quella di tutte le donne, che talvolta per sentimentalismo, romanticismo, sindrome della crocerossina o crisi d’abbandono si trovano ad accontentarsi di partner manipolatori e opportunisti. Ma, una volta sciolto il legame, dovremmo riderci sopra, ripercorrendo la love story nei suoi dettagli esilaranti.

    Come dice Alfred De Musset: “Quando si finisce di compiangersi, ci si dovrebbe sbellicare”, o quanto meno, sul ring dell’amore, alzare le braccia in segno di vittoria nonostante i ganci e i diretti dati e ricevuti!

    Acquista il libro su → amazon

    Marilena Tocci

    Continua a leggere le nostre recensioni

    Guarda questa interessante intervista all’autrice

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here