Home Novo Stil Sommo Novo Stil Sommo Poesia Sposami di Giuseppe Anastasi

Novo Stil Sommo Poesia Sposami di Giuseppe Anastasi

115
1
Novo Stil Sommo Poesia Sposami di Giuseppe Anastasi

Novo Stil Sommo Poesia “Sposami” di Giuseppe Anastasi

Chi è Giuseppe Anastasi?

Vincerà Erode
Giuseppe Anastasi

Giuseppe (Domenico) Anastasi, nato a Messina il 21-06-1978. È stato tenore presso il coro della Cappella di Santa Maria Assunta, presso il Duomo di Messina. Ha collaborato con le compagnie teatrali di Messina il Quadrotondo e gli Origami, oltre a recitare in un’esperienza di meta-teatro con l’attore e regista Lelio Naccari. Assume talvolta l’incarico di direttore artistico per eventi culturali e fa parte del Gruppo Amatoriale Liberi Artisti (G.A.L.A.), nel quale collabora col poeta e regista Nello Fruncillo, nonché con la poetessa e narratrice Tania Galletta.

Canale YouTube del Sommo Poeta Giuseppe Anastasi

Premesso ciò, nonostante la poliedria che caratterizza questo autore, Giuseppe Anastasi è soprattutto poeta, legato fortemente al bel verso e alla metrica classicheggiante, nonostante non disdegni la sperimentazione, tanto da realizzare i propri componimenti, spesso sofo-poetici, come risultato di una poetica che egli stesso definisce Novo Stil Sommo, ovvero ripresa e rielaborazione degli schemi, nonché attualizzazione delle tematiche e dei valori cari al Dolce Stil Novo.

Autore autoprodotto del poema epico/religioso La Grande Seduzione, cantica in versi endecasillabi sulla creazione degli angeli e la caduta di Lucifero, edito e diffuso sul web il 7-11-2016, presentato ufficialmente il 10 dicembre 2016, presso il Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca a Messina. Ha pubblicato la sua prima silloge poetica, composta da 44 liriche, dal titolo Il Violino d’Argento, presentato ufficialmente il 7-11-2019 presso l’ex chiesa di Santa Maria Alemanna in Messina. Autore di svariate video-poesie, sostiene e promuove l’elaborazione audio-video dell’opera poetica, soprattutto dal punto di vista recitativo, quale mezzo di diffusione multimediale accessibile ai giovani, nonché alle categorie affette da problemi legati alla vista o all’udito.

Sposami

Inconsapevoli universi danzano,
Plagiati da galassie di abitudini,
Tra l’orbite di corpi e flussi avanzano,
Brillando di passioni o solitudini.
Nemmeno il più potente tra gli oracoli
Di leggere è capace il senso estetico,
Del mistico succeder di miracoli,
Creante l’impossibile magnetico.
Oscura la materia si modifica,
Da vortice inquietante in forza ludica
E ciò che distruggeva adesso edifica,
Impianto accusatorio che non giudica.
Ho visto l’energia gridare: “Dosami,
Persino il padreterno vuole… Sposami!”

Novo Stil Sommo. Sinossi della poesia “Sposami” di Giuseppe Anastasi Poeta

In un balletto cosmico, universi ignari si muovono in una danza silenziosa, trascinati in un valzer da galassie di routine quotidiane. Si muovono in un flusso costante, orbitando tra corpi celesti, illuminati ora da scintillanti passioni, ora da quiete solitudini.

Nessun oracolo, per quanto potente, può decifrare la bellezza nascosta in questo gioco cosmico, dove si susseguono miracoli che sfidano la comprensione, tessendo un destino magnetico e insondabile.

Nel profondo spazio, la materia oscura si trasforma: da un turbolento vortice emerge una forza giocosa e creativa. Ciò che una volta sembrava distruggere, ora costruisce, in un ciclo di rinascita che non emette giudizi ma solo esistenza.

Ho assistito all’energia che si fa voce, implorando di essere misurata, compresa. Persino l’eterno creatore, in questo universo di meraviglie, sembra desiderare un’unione, un legame che trascende il tempo e lo spazio: “Sposami”, sussurra l’energia, in un invito che unisce il divino con l’infinito.

Segui la nostra rubrica → “Novo Stil Sommo”

Guarda la video poesia:

 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here