Home Comunicati Stampa Il vecchio gioco di esistere

    Il vecchio gioco di esistere

    420
    0
    Il vecchio gioco di esistere

    Il vecchio gioco di esistere

    Chi è Giorgio Manganelli?

    Il vecchio gioco di esistere
    Giorgio Manganelli

    Giorgio Manganelli (Milano 1922 – Roma 1990), scrittore prolifico – tra i più innovativi ed eccentrici del Novecento – fu anche traduttore, critico letterario, autore di programmi radiofonici. Tra le sue opere più importanti si ricordano: Hilarotragoedia (1964), Agli dei ulteriori (1972), Pinocchio: un libro parallelo (1977), Centuria (1979), Angosce di stile (1981), Laboriose inezie (1986), Improvvisi per macchina da scrivere (1989), Esperimento con l’India (1992), Il rumore sottile della prosa (1994), La notte (1996), L’infinita trama di Allah. Viaggi nell’Islam 1973-1987 (2002).

    Qual è la trama del libro Il vecchio gioco di esistere?

    “Nel ricordo di Augusto Frassineti, Giorgio Manganelli arriva a definirlo “delibatore di parole”. Questo è stato, soprattutto, Manganelli. E la conferma arriva da questi squisiti “Obituaries”, un genere – giornalistico e letterario – che impone asciuttezza, intelligenza, deferenza, rispetto ma anche una sana consapevolezza di sé. Manganelli, in questi veloci ritratti “in morte di”, non cessa di essere “il Manga”. Ma non se ne compiace: dà, a ciascuno dei suoi protagonisti, quel che spetta. Eccellenze e miserie, debolezze e vertigini. Da Borges a Eliade (“camminatore di labirinti”), da Melotti a Novelli: una rassegna di umani e umanità, all’insegna della verità della letteratura. E delle parole: da delibare, in silenziosa ammirazione.” (Stefano Salis)

    Acquista il libro su → amazon

    Guarda il video in cui Giorgio Manganelli si esprimeva circa l’università

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here