Home Book Therapy Recensione Le parole sono finestre (oppure muri)

    Recensione Le parole sono finestre (oppure muri)

    Introduzione alla comunicazione nonviolenta

    290
    1
    Recensione Le parole sono finestre (oppure muri)

    Recensione Le parole sono finestre (oppure muri)

    Chi è Marshall Betram Rosenberg?

    Recensione Le parole sono finestre (oppure muri)
    Marshall Bertram Rosenberg

    Marshall Betram Rosenberg nasce in Ohio (Canton, 6 ottobre 1934 – morto a Albuquerque, 7 febbraio 2015). È stato uno psicologo statunitense. Figlio di genitori di origine ebraica. È cresciuto in un quartiere popolare di Detroit. Città spesso al centro di forti contrasti razziali. Acquisì sul campo l’esperienza per risolvere i conflitti in maniera pacifica, e da questo cominciò il suo lavoro.

    Proprio Detroit diede lo stimolo, l’input di riflessione a Marshall Bertram Rosenberg circa due quesiti che segnarono indelebilmente la sua vita personale e professionale. Alcuni momenti specifici accaduti nell’infanzia colpirono profondamente lo psicologo.

     

    Allievo dello psicologo umanista Carl Rogers, mise a punto un processo che consiste nel concentrare l’attenzione su ciò che è vivo in noi e negli altri. Abbandonò i metodi professionali psicoterapeutici correnti caratterizzati da distanziamento emotivo, diagnosi e da ruoli gerarchici dottore-paziente. Li trovava inefficaci. Instaurando invece relazioni di tipo reciproco, genuino e autentico, che permettessero uno scambio tra le parti raggiungeva alti e profondi livelli di successo comunicativo, emotivo, empatico e terapeutico.

    È il fondatore ed ex direttore dei Servizi Educativi per il Centro a favore della Comunicazione NonViolenta. Essa è un’organizzazione internazionale non-profit da lui fondata nel 1984, che opera in 30 Paesi del mondo.

    Marshall Rosenberg ha applicato i principi della Comunicazione NonViolenta (CNV) in diversi contesti, inclusi quelli di conflitto e tensione.

    Rosenberg è stato coinvolto in situazioni di mediazione e dialogo in diversi luoghi del mondo, tra cui Israele e Palestina. Ha lavorato con gruppi e comunità in contesti di conflitto, cercando di facilitare la comprensione reciproca e la comunicazione empatica per ridurre le tensioni.

    Rosenberg ha dato vita a numerosi programmi di pace anche in paesi lacerati dai conflitti: Serbia, Croazia, Irlanda del Nord, Medio Oriente, Colombia, Malesia, Indonesia, Burundi, Ruanda, Nigeria, Sierra Leone, Sri Lanka, Israele. In Jugoslavia ha formato decine di migliaia di studenti ed insegnanti tramite un programma finanziato dall’UNESCO.

    Ha fatto parte del Comitato di patrocinio del Coordinamento internazionale per il Decennio internazionale di promozione di una cultura della nonviolenza e della pace a profitto dei bambini del mondo delle Nazioni Unite.

    Qual è la trama del libro “Le parole sono finestre (oppure muri). Introduzione alla comunicazione nonviolenta” di Marshall Bertram Rosenberg?

    Una comunicazione di qualità con se stessi e con gli altri è oggi una delle competenze più preziose. Attraverso un processo di quattro punti, Marshall Rosenberg ci mette a disposizione uno strumento molto semplice nei suoi principi, ma estremamente potente per migliorare radicalmente e rendere veramente autentica la nostra relazione con gli altri.

    Grazie a racconti, esempi, semplici dialoghi, questo libro ci insegna principalmente: – a manifestare una comprensione rispettosa per i messaggi che riceviamo; – a collegarci alla ricchezza della vita; – a modificare gli schemi di pensiero che portano alla collera e alla depressione; – a dire ciò che desideriamo senza suscitare ostilità; – a comunicare utilizzando il potere curativo dell’empatia. Nuova edizione con: – prefazione di Deepak Chopra – capitolo 11 (inedito) di Marshall Rosenberg: ‘Mediare e risolvere i conflitti

    Di cosa parla il libro “Le parole sono finestre (oppure muri). Introduzione alla comunicazione nonviolenta” dello scrittore Marshall Bertram Rosenberg?

    Il libro di Marshall B. Rosenberg, “Le parole sono finestre (oppure muri)”, si erge come un poderoso manifesto per una comunicazione che va oltre le barriere linguistiche, abbracciando l’empatia come chiave per la trasformazione sociale, civile, politica, diplomatica e personale.

    Risplendente di chiarezza e umanità, Rosenberg ci conduce attraverso i principi fondamentali della Comunicazione Nonviolenta (CNV). Questa è una guida pratica, una chiamata all’azione per superare gli ostacoli comunicativi che possono minare la nostra società. La CNV è un approccio verbale, un mezzo per costruire ponti tra individui e comunità, sradicando le radici della discordia e piantando i semi di un dialogo autentico.

    In un contesto globale in cui le divisioni sono frequentemente enfatizzate da un linguaggio che evidenzia scontri piuttosto che incoraggiare dialoghi costruttivi, la Comunicazione Non Violenta (CNV) emerge come un faro di speranza. Attraverso storie toccanti e dettagliati esempi di vita reale, Marshall Rosenberg illustra in modo eloquente come il processo di trasformazione personale possa innescare una catena di eventi che si ripercuotono su una scala sociale più ampia.

    L’autore dimostra che, con l’adozione di approcci comunicativi improntati alla comprensione reciproca e all’empatia, è possibile superare le barriere interpersonali, favorendo un clima di connessione e comprensione a tutti i livelli della società.

    Importanza Sociale e Civile:
    La CNV è un antidoto potente contro la polarizzazione e l’escalation dei conflitti. Attraverso un’attenzione scrupolosa ai sentimenti e ai bisogni di sé e degli altri, il libro offre uno strumento per superare le barriere che minacciano la coesione sociale. È una bussola che orienta verso la comprensione reciproca, contribuendo a costruire società più inclusive e resilienti.

    Impatto Politico e Diplomatico:
    In un contesto politico e diplomatico spesso dominato da retoriche conflittuali, la CNV rappresenta una via alternativa. Rosenberg sfida lo status quo, suggerendo che l’ascolto empatico e la consapevolezza dei bisogni umani fondamentali possono fungere da fondamenta per la diplomazia costruttiva. Un approccio che promuove la pace anziché il confronto.

    Benefici Personali e di Benessere:
    Il libro non si limita a essere una risorsa per la trasformazione sociale, ma è anche una guida per il benessere personale. Attraverso l’apprendimento della CNV, i lettori possono scoprire un nuovo modo di connettersi con se stessi e gli altri, migliorando la qualità delle loro relazioni e portando avanti un cambiamento positivo nella propria vita.

    In conclusione, “Le parole sono finestre (oppure muri)” si presenta come un faro di luce in un mondo spesso offuscato da incomprensioni e conflitti. L’opera di Marshall Rosenberg offre una prospettiva profondamente illuminante, incitando alla riflessione sul ruolo delle parole come ponti o barriere nelle relazioni umane.

    Rosenberg offre una mappa che guida verso una comunicazione più consapevole ed empatica. Egli invitandoci a intraprendere un viaggio che può trasformare il mondo che ci circonda. Un indispensabile compagno per chiunque aspiri a un cambiamento duraturo e positivo.

    Marco Schifilliti

    Postilla personale di Marco Schifilliti:

    Sono grato a Marshall Betram Rosenberg dal profondo del mio cuore. Ritengo il linguaggio giraffa, la comunicazione nonviolenta o comunicazione empatica la via Maestra per la pace interna ed esterna. Altresì è un potentissimo ed efficace strumento per il benessere.

    Ho conseguito la laurea in comunicazione e ho completato con successo il percorso formativo universitario per ottenere 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche, conformemente a quanto stabilito dal Decreto Ministeriale MIUR 616 del 10/08/2017.

    Attualmente, sto dedicando tutte le mie competenze e conoscenze per la stesura di un libro focalizzato sulla comunicazione nonviolenta o empatica, ponendo particolare attenzione alle dinamiche comunicative contemporanee. L’obiettivo primario è offrire al lettore un’analisi approfondita e consigli pratici su come abbracciare e integrare, nella vita di tutti i giorni, gli elementi essenziali della comunicazione nonviolenta. L‘intento è guidare il lettore in un viaggio di apprendimento che favorisca la comprensione, la connessione e la costruzione di relazioni più empatiche e armoniose.

    Il titolo provvisorio già registrato tramite pec è: “La comunicazione nonviolenta (cnv) o comunicazione empatica con la tripla A: Apprenderla, Applicarla, Amarla”

    Acquista il libro  “Le parole sono finestre (oppure muri). Introduzione alla comunicazione nonviolenta” dello psicoterapeuta  Marshall Bertram Rosenberg su → amazon

    Continua a leggere le nostre → recensioni

    Approfondisci con questo video: “La giraffa e lo sciacallo, Marshall Rosenberg”

    1 COMMENT

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here