Home Gialli Thriller Recensione Il segreto della sesta chiave

    Recensione Il segreto della sesta chiave

    195
    1
    Recensione Il segreto della sesta chiave

    Recensione Il segreto della sesta chiave

    Chi è Adriana Koulias?

    Recensione Il segreto della sesta chiave
    Adriana Koulias

    Adriana Koulias è nata in Brasile ma residente in Australia dall’età di nove anni, ha studiato storia, filosofia e scienze esoteriche e tiene regolarmente simposi su tali argomenti. Sposata, vive con i due figli a Sidney.

     

    Qual è la trama del libro Il segreto della sesta chiave?

    Novembre 2012. Seguendo un enigmatico invito, un autore di libri gialli parte alla volta di Venezia. Sull’isola dei Morti, il cimitero della città, lo attende un misterioso ammiratore, che lo accoglierà nella sua dimora per raccontargli una storia che attraversa i secoli. Nel 1936 un invito altrettanto criptico conduce Otto Rahn, un archeologo e studioso del Graal, in un appartamento di Berlino. Qui incontra Heinrich Himmler, braccio destro di Hitler, che gli fa una richiesta singolare: Rahn dovrà rintracciare le serpent rouge, famigerato trattato di magia nera scritto da papa Onorio nel XIV secolo.

    Seguendo le tracce del libro da Parigi a Carcassone, nel sud della Francia, Rahn scoprirà una rete d’inganni, intrighi e omicidi. Perché Himmler non è l’unico potente interessato al serpent. Un’oscura confraternita segue ogni mossa dell’archeologo ed è disposta a tutto pur di impadronirsi del libro e della leggendaria sesta chiave che libererà il suo terribile potere.

    Di cosa parla il libro Il segreto della sesta chiave?

    Il thriller enigmatico di Adriana Koulias, pubblicato da Newton Compton Editori, racconta degli avvenimenti piuttosto singolari che mettono sotto forte pressione uno scrittore di successo, amante dell’arcano e degli enigmi per passione. Il protagonista riceve un invito misterioso da uno dei suoi fan per recarsi a Venezia. Una volta giunto all’isola dei Morti, viene accolto dal sinistro estimatore. Quest’ultimo invita lo scrittore ad ascoltare un racconto molto interessante, anticipando che la storia riguarda entrambi e che dura da secoli.

    Le similitudini tra la storia raccontata dal seguace e ciò che sta accadendo allo scrittore non tardano a manifestarsi. L’ammiratore spiega come, nell’anno 1938, il celebre archeologo Otto Rhan, grande esperto anche del sacro Graal, sia stato invitato da Heinrich Himmler, il braccio destro di Hitler, per un incarico inconsueto: ritrovare Le Serpent Rouge, un grimorio potentissimo di magia nera scritto da Papa Onorio III.

    Nonostante Rhan accetti l’incarico per risollevarsi dai debiti e farsela alla larga dalla guerra, si ritrova vittima di complotti, rapimenti ed omicidi durante la sua ricerca. La trama si snoda attraverso molteplici colpi di scena e peripezie, che portano il lettore a scoprire l’immenso potere del grimorio e di quanti potenti lo desiderino ardentemente. Una sinistra confraternita segue ogni passo di Rhan ed è pronta a tutto pur di avere Le Serpent Rouge e la leggendaria sesta chiave.

    In sintesi, il romanzo è consigliato agli amanti degli enigmi, dei misteri e dell’esoterismo. Con una trama che si sviluppa tra Venezia e la Germania nazista, il libro è ricco di suspense e misteri, avvincente fino all’ultima pagina.

    Acquista il libro su → amazon

    Marco Schifilliti

    Continua a leggere le nostre recensioni

    Guarda anche il book trailer

    1 COMMENT

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here