Home Inviti alla lettura Recensione Siamo rimaste nude nello specchio

    Recensione Siamo rimaste nude nello specchio

    214
    0
    Recensione Siamo rimaste nude nello specchio

    Recensione Siamo rimaste nude nello specchio

    Chi è Emilia Testa?

    Recensione siamo rimaste nude nello specchio
    Emilia Testa

    Emilia Testa nasce a Napoli il 19 aprile 1961. Vive a Ravenna, collabora con diverse aziende come visual merchandising nel settore della moda. Ha una grande passione: la scrittura. Si è aggiudicata il secondo posto nel concorso Nazionale di poesia “Poesie al bar” con “Redenzione”. Il suo racconto “Il mare accadeva” è stato selezionato dall’editore Claudio Nanni e inserito all’interno di una raccolta dedicata a Ravenna e il suo mare.

    Fonte : poetipoesia.com

    Qual è la trama del libro “Siamo rimaste nude nello specchio” dell’autrice Emilia Testa?

    Il fil rouge delle cinque storie che compongono la silloge Siamo rimaste nude nello specchio è ascrivibile a un cammino, diradato e faticoso, nel mondo femminile, nei sentimenti, nella scoperta dell’amore. In ognuna delle cinque protagoniste, il cui nome dà il titolo ai rispettivi racconti, domina la solitudine, a volte evidente, altre volte camuffata in un controcanto cinico fatto di disincanto. L’incontro con un’altra donna diviene speranza di rinascita, sempre. Anche quando l’amore è quella nota disturbante, inattesa, che irride al nostro io indistruttibile e non lascia alternative al vivere.

    Come avviene ne “Il caso Valeria M.”, un racconto attraversato da slanci visionari, dove impera il conflitto tra amore e istituzione, tra natura e ragione. Ne “La rabbia di Ester” l’amore si rivela effimero, la Dulcinea tanto sognata non riesce a ricambiare le aspettative della giovane protagonista, Ester, che si perde negli intrecci e nei tormenti della sua mente. In “Marta (o il grande boh)” la ricerca della propria identità sessuale, sempre evocata ma mai realizzata del tutto, ha l’urgenza di un diario che diventa gesto di protesta, verso il mondo, verso se stessi. Spesso l’adolescenza, età in bilico tra il sole e l’uragano, diventa il malessere della felicità, quando ti senti in balia delle decisioni dei grandi. Come avviene ne “Il sogno di Laura”, dove l’avversione verso un ambiente che si percepisce ostile, si stempera grazie a un volto nuovo.

    Ma l’amore può essere anche incanto, una visione riconoscibile lungo i chilometri ripetitivi e noiosi di un’anima inquieta. Come accade alla protagonista de “L’incanto di Roberta”: una sconosciuta, un sorriso, la fa incespicare in un sogno.

    Di cosa parla il libro “Siamo rimaste nude nello specchio” della scrittrice Emilia Testa?

    “Siamo rimaste nude nello specchio” è un libro davvero bello, che dovrebbe essere letto da tutti, a prescindere da ogni cosa, che ci conduce attraverso le intricate strade del mondo femminile, esplorando le sfumature della solitudine e della ricerca di se stessi in un mondo che sembra sempre più ostile. Quest’opera, che invito calorosamente tutti a leggere, va oltre le barriere di genere e ci guida attraverso un viaggio di solitudine e auto-rivelazione in un mondo che, a volte, sembra opporsi alle sfumature più intime della nostra esistenza.

    Le cinque storie raccontano le vite di donne diverse, intrecciando le complesse trame dei loro mondi interiori. Dall’incanto dell’amore al cinismo disincantato, l’autrice trasmette con maestria la gamma completa di emozioni. La solitudine, in ognuna di esse, si presenta in modi diversi, ma l’incontro con un’altra donna diventa un faro di speranza, un baluardo contro il buio.

    Il capitolo “Il caso Valeria M.” è un esempio lampante della maestria dell’autrice nel creare un mondo visionario che incanta e sfida il lettore. Il suo talento nel dipingere il conflitto tra amore e istituzione, natura e ragione, culmina in un finale che sorprende e emoziona.

    ‘Marta (o il grande boh)’ si distingue come una storia particolarmente intensa, capace di colpire il cuore del lettore senza una spiegazione apparente. L’abilità dell’autrice nel dipingere le sfumature dell’esperienza umana e la complessità di Marta come individuo rendono questa storia un punto culminante nella raccolta.

    La scrittura evocativa e coinvolgente crea un affresco complesso e toccante delle protagoniste. Attraverso una varietà di stili narrativi, l’autrice cattura la complessità delle emozioni umane, offrendo al lettore una lettura avvincente e ricca di riflessioni sulle sfide e le gioie della vita femminile.

    L’autrice dimostra una straordinaria capacità di sorprendere e coinvolgere il lettore, mantenendo un filo conduttore di solitudine e ricerca dell’amore e di sé stessi che unisce tutte le storie. La complessità delle emozioni umane affrontate in ogni racconto, come aspettative, delusioni, lotta per l’identità e l’incanto dell’amore, è esplorata con una scrittura che rende ogni pagina un’esperienza coinvolgente.

    “Siamo rimaste nude nello specchio” ha superato le aspettative iniziali, regalando sorprese e soddisfazioni attraverso sviluppi imprevedibili. Consiglio vivamente questo libro a chiunque cerchi una raccolta di storie femminili profonde e coinvolgenti, capace di lasciare un’impronta duratura nella mente del lettore.

    Vorrei concludere portando il messaggio del libro nel contesto del 2024: spero che il mondo possa progredire verso una realtà più libera, amorevole e priva di giudizi negativi. Che ciascuno possa vivere la propria vita senza timori, contribuendo a un ambiente meno ostile. Invito in particolare adolescenti, anziani e uomini a leggere questa riflessione profonda sulla vita femminile e sulle sfide incontrate. Spero che questo libro raggiunga il cuore di molte persone, stimolando una comprensione più profonda e un cambiamento positivo nel mondo che ci circonda.

    Sara Coppola

    Acquista il libro Siamo rimaste nude nello specchio di Emilia Testa su Amazon

    Continua a leggere le nostre Recensioni

    Approfondisci con questo video: “Emilia Testa con “Siamo rimaste nude nello specchio al Salone del libro di Torino 2023”

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here