Home Narrativa Recensione La casa del carrubo

    Recensione La casa del carrubo

    252
    0
    Recensione La casa del carrubo

    Recensione La casa del carrubo

    Recensione La casa del carrubo
    Barbara Bellomo

    Chi è Barbara Bellomo?

    Barbara Bellomo, laureata in Lettere, ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia antica e ha lavorato per diversi anni presso la cattedra di Storia romana dell’Università di Catania. Attualmente insegna in una scuola superiore. All’attivo ha diverse pubblicazioni di storia romana.

     

    Fonte: Salani.it

    Qual è la trama del libro La casa del carrubo?

    Il racconto epico di una famiglia dilaniata dalla guerra nella Sicilia degli anni ’40. Fino a quando la guerra non arriva a bussare alla tua porta, sembra sempre meno cattiva di quello che ti aspetti. O almeno è ciò che pensa Vittorio Floridia, professore di latino e greco a Catania, all’indomani del bombardamento che ha distrutto la sua casa e infranto ogni speranza di tornare a una vita normale. Come potrà ora salvare la famiglia dai morsi della paura e della fame? Forse accettando l’invito di Luigi Villalba, un vecchio amico, a trasferirsi nella sua tenuta di campagna, la casa del carrubo. La chiamano così per via del maestoso albero che da sempre protegge i suoi abitanti e che ora dovrà vegliare su due intere famiglie.

    Da Luca, coraggioso e incosciente, ad Agata, custode di un segreto inconfessabile; da Luigi, che quel segreto lo conosce bene, a Nunzia, convinta che le bombe non possano nulla contro l’amore. Due famiglie che all’ombra del grande carrubo impareranno a conoscersi e, nel dolore reciproco, a riconoscersi, senza sapere che un’ombra ancora più ampia, minacciosa e ineluttabile, è in agguato.

    È quella della Storia dei grandi, di Churchill, di Roosevelt e del generale Eisenhower, che in gran segreto progettano uno sbarco alleato sull’isola per farsi strada nel cuore dell’Europa nazista. In una Sicilia infuocata e sofferente, Barbara Bellomo traccia i destini dei Floridia e dei Villalba, dando vita a un grande romanzo corale che unisce i sentimenti e il coraggio dei singoli agli intrighi e alle strategie di chi, con un solo ordine, può cambiare la vita di tutti.

    Di cosa parla il libro La casa del carrubo?

    La narrazione sa cogliere l’attenzione e trascinare il lettore in un’epoca passata, indelebile nella sua malinconia, distruzione ma anche sentimento puro. Siamo negli anni ’40 in Sicilia, dove il professore di lingua latina e greca Vittorio Floridia decide di mettere in salvo la propria famiglia dai bombardamenti, chiedendo ospitalità al fratello di un suo carissimo amico deceduto.

    È da questo punto in poi che inizierà un’intrecciarsi continuo di vicende, che daranno spazio a corpose e inaspettate situazioni, colme di coraggio e dolore. Si tratta del ritratto di una terra diversa da come la conosciamo, un’isola aspra e prigioniera di un terribile destino che non le appartiene assolutamente. In mezzo a questo inferno, svariati personaggi popoleranno ogni dettagliato capitolo, creando una realtà ancora più umana. Grazie all’abilità dell’autrice nel cogliere quella linea profonda che attraversa ogni personaggio, la storia si racconta da sola.

    Il protagonista assoluto, don Luigi, incarna perfettamente l’uomo dell’epoca, protettore della propria famiglia e di chi gli sta più a cuore. La vicenda si ripercuote sotto la chioma di un immenso albero di carrubo, che sovrasta la tenuta dei Villalba e che funge da prezioso collante a questo prezioso e delicato racconto.

    Acquista il libro su → amazon

    Marika Mendolia

    Continua a leggere le nostre recensioni

    Guarda anche l’ncontro con la scrittrice Barbara Bellomo

     

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here