Home Narrativa Contemporanea Recensione L’attimo prima

    Recensione L’attimo prima

    200
    0
    Recensione l'attimo prima

    Recensione L’attimo prima

    Chi è Francesco Musolino?

    Recensione l attimo prima
    Marco Schifilliti e Francesco Musolino

    Francesco Musolino (Messina, 5 febbraio 1981) è un giornalista e scrittore italiano. Nato a Messina nel 1981. Dopo la laurea in Scienze Politiche con indirizzo politico-sociale all’Università degli Studi di Messina, nel 2008 ottiene il tesserino di giornalista e da allora scrive in modo continuativo di cultura, libri e tecnologia su varie testate giornalistiche, tra cui Il Messaggero, Monocle, Il Foglio, L’Espresso, Specchio de La Stampa.

    Fonda nel 2014 @Stoleggendo, progetto di lettura no profit per creare su Twitter una rete di librai, editor, giornalisti e autori che parlino di libri e interagiscano con i lettori twittando in tempo reale..

    Esordisce nella narrativa nel 2019 con il romanzo L’attimo prima, pubblicato dalla casa editrice Rizzoli, presentato in anteprima nel cartellone 2019 del festival letterario PordenoneLegge, giunto alla seconda edizione a un mese dalla pubblicazione, finalista al premio letterario “Raffaele Artese”. Durante l’intervista con Loredana Lipperini nella trasmissione radiofonica Fahrenheit su Rai Radio 3, Musolino ha dichiarato che il suo romanzo, L’attimo prima è stato ispirato da Il Posto di AnnieErnaux.

    Il 22 giugno 2022 pubblica il suo secondo romanzo, Mare mosso (Selezione Premio Scerbanenco 2022), edito da Edizioni e/o, un noir mediterraneo definito da Glenn Cooper «una storia avvincente, raccontata magnificamente. Un capolavoro nella tradizione di John Banville e Ian McEwan». Mare mosso viene proposto al Premio Strega 2023 dallo scrittore e Amico della Domenica, Luca Ricci, con la seguente motivazione: “A volte ci dimentichiamo che l’Italia è una penisola: del mare non scrive quasi più nessuno. Forse perché, a differenza delle montagne con il loro carico di retorica ascensionale e filosofale, il mare è un elemento dei primordi che ci atterrisce e ci spaventa. Più che insegnarci qualcosa sembra un agente indomabile, selvaggio.

    Fonte: Wikipedia

    Qual è la trama del libro L’attimo prima?

    Cosa succede quando la vita che hai sempre sognato svanisce l’attimo prima di diventare realtà? Lorenzo è cresciuto a Messina, sotto il tavolo di legno del ristorante dei genitori. Desiderava una carriera da chef ma, all’improvviso, tutto è cambiato. Impantanato, sospeso e ancora immaturo, Lorenzo inizia a lavorare in un’agenzia di viaggi. Nel frattempo, mentre la neve scende sull’Etna, lui si rifugia in un cibo insipido e immagina le vite degli altri.

    Toccherà a sua sorella Elena stanarlo e praticare un kintsugi degli affetti, rimettendo insieme i cocci della sua esistenza. Il timore di dimenticare chi abbiamo amato non dev’essere una scusa per rinunciare a guardare l’orizzonte. Sperando che al momento giusto, al bivio cruciale, i leoni nel cuore ricomincino a ruggire. Francesco Musolino, attraverso i colori e i sapori della Sicilia, indaga con una prosa intima l’educazione all’età adulta. Quando restiamo immobili, indecisi se combattere, solo grazie a un autentico atto d’amore possiamo trovare il coraggio di crescere.

    Di cosa parla il libro L’attimo prima?

    Il giornalista culturale siciliano, F. Musolino, è molto noto e collabora con diverse testate nazionali, sia cartacee che multimediali. Il romanzo d’esordio, intitolato “L’attimo prima”, narra la storia di Lorenzo, un giovane cresciuto a Messina, che desiderava diventare chef ma, a causa di un cambiamento improvviso, si ritrova a lavorare in un’agenzia di viaggi. In questa storia, Lorenzo è immaturo e impantanato, e si rifugia in un cibo insipido, immaginando le vite degli altri mentre la neve scende sull’Etna. Sarà sua sorella Elena a stanarlo e rimettere insieme i cocci della sua esistenza, praticando un “kintsugi” degli affetti.

    Attraverso i colori e i sapori della Sicilia, Francesco Musolino indaga con una prosa intima l’educazione all’età adulta e l’importanza dell’amore per trovare il coraggio di crescere. Il cibo fa costantemente da collante ai ricordi e Musolino descrive con maestria l’inebriante profumo di spezzatino di manzo con patate, che riporta alla mente i ricordi più felici dell’autore. Il romanzo è caratterizzato da immagini indelebili e odori che riportano a una Sicilia d’altri tempi, dove la domenica ci si riuniva tutti insieme dopo una lunga e estenuante settimana lavorativa.

    “L’attimo prima” è un titolo che possiede una significativa e peculiare assonanza emozionale, dove l’autore trasmette inconsapevolmente al lettore la propria esperienza di vita, segnata improvvisamente e drasticamente a causa della tragica e improvvisa scomparsa del padre. In questo romanzo, Musolino mette a nudo le proprie emozioni e sensazioni, rappresentando un quadro ben delineato di ciò che è stato e di ciò che sarà.

    Il suo stile narrativo è eccelso e si nota la sua spiccata sensibilità, con la straordinaria capacità di emozionare attraverso immagini che si traducono in ricordi, impreziosendo il romanzo con pura e commovente armonia.

    Acquista il libro su → amazon

    Marika Mendolia

    Continua a leggere le nostre recensioni

    Guarda anche il video storytelling del libro

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here