Home Novo Stil Sommo Novo Stil Sommo Le macerie di un amore Poeta Giuseppe Anastasi

Novo Stil Sommo Le macerie di un amore Poeta Giuseppe Anastasi

243
3
Novo Stil Sommo Le macerie di un amore Poeta Giuseppe Anastasi

Novo Stil Sommo Le macerie di un amore Poeta Giuseppe Anastasi

LE MACERIE DI UN AMORE

Membra vuote trascino stanco,
Senza gioia il mio sorriso,
Prego solo che, al tuo fianco,
Chi da te mi ha diviso
Ti offra quello di cui manco
E qui in terra il paradiso.
Non rancore o gelosia,
Perché un cuore massacrato
Suolo arido mai sia.
La ferita al mio costato,
Sangue e lacrime la scia
Che vi lascio sul selciato.
I ricordi son bagliori,
Ma tortura al tempo stesso;
Se permetto che riaffiori
Sui tuoi occhi il mio riflesso,
Non distinguo più i colori,
Mentre un taglio resta impresso.
Un sospiro ad ogni sosta,
Poi mi muovo e ancora inciampo,
Ma se sacrificio costa
Sollevarsi in questo campo,
Niente dubbi, ho la risposta:
Se mi volto, non ho scampo!

Giuseppe Anastasi Poeta Messina, 11 giugno 2021

Sinossi della poesia “Le Maceria di un amore”, opera del Poeta Giuseppe Anastasi.

In queste parole, si dipana il racconto di un cuore che, pur infranto dall’addio, disconosce rabbia e invidia. È la storia di un’anima che, sebbene avvolta nella fatica e nel dolore, augura all’amato di trovare nella compagnia di un altro partner quella felicità che insieme hanno “perso”. Questo spirito generoso, benché trafitto dal dolore di una perdita profonda, rifiuta di lasciarsi inaridire dall’amarezza, scegliendo invece di irrigare il proprio cammino con lacrime che testimoniano la sofferenza e anche la capacità di amare oltre il proprio dolore.

I ricordi, splendenti e al contempo strazianti, si fanno carico di un amore che, seppur svanito, continua a pulsare nel profondo. La lotta per mantenere viva l’immagine dell’amato, per custodirla dentro sé, è un viaggio tortuoso che sfocia nella consapevolezza dolorosa di un distacco irreversibile. Ogni passo, ogni tentativo di avanzare, è intriso di quella malinconia che solo chi ha amato con tutto sé stesso può comprendere.

Eppure, in questo pellegrinaggio attraverso le rovine di un amore perduto, si cela una forza insospettata: la determinazione di chi sa guardarsi indietro senza riaprire ferite mai del tutto rimarginate. Così, tra il soffio di un sospiro e l’incertezza di un passo, si riafferma la volontà di proseguire, di andare oltre il dolore, portando con sé la consapevolezza che l’amore, anche quando lascia dietro di sé solo macerie, è in sé un dono prezioso, un insegnamento che plasmerà il cammino futuro.

Continua a leggere la rubrica “Novo Stil Sommo”

Guarda la video poesia “Le macerie di un amore” del Poeta Giuseppe Anastasi.

3 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here